Close

Sono 600mila le forme di parmigiano-reggiano recuperate

Bologna – Si è concluso, dopo oltre due mesi, il recupero delle forme di parmigiano Reggiano danneggiate dal terremoto della scorsa primavera. Il sisma del 20 e del 29 maggio ha colpito in tutto 19 magazzini di stagionatura del formaggio e ha danneggiato 37 caseifici – solo uno non ha ripreso la produzione – e oltre 600 allevamenti conferenti latte. Colpito, in termini di prodotto, quasi il 20 per cento del comparto produttivo, con circa 600mila forme cadute a terra. In base alle disposizioni delle autorita’ sanitarie, tutto il prodotto danneggiato e’ stato destinato a lavorazioni idonee – una parte molto rilevante verra’ destinato alla fusione – o allo smaltimento come rifiuto.  

“Da domani ci possiamo concentrare sulla fase 2, quella della ricostruzione – dice il presidente del Consorzio Giuseppe Alai – e del ripristino delle condizioni economiche dei caseifici, gravati da danni quantificabili in oltre 110 milioni di euro. Ora ci aspettiamo la concretezza degli interventi delle Regioni e delGoverno centrale, a partire dall’attuazione del decreto legge terremoto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *