Close

A Mirandola dieci tensostrutture Anpas per il nuovo anno scolastico

Il 17 settembre anche gli studenti del Comune della Bassa modenese torneranno sui banchi grazie al sostegno delle pubbliche assistenze.
 Saranno anche dieci tensostrutture a garantire, il 17 settembre, l’avvio delle scuole a Mirandola. L’anno scolastico riprende infatti nelle grandi tende, di cui sette sono state montate lo scorso fine settimana da 59 volontari volontari delle pubbliche assistenze Anpas provenienti da tutta Italia.

”Noi siamo qui per aiutare Mirandola”, dice Fausto Casini, presidente nazionale Anpas. ”Siamo agevolati dal senso civico dei cittadini e degli amministratori, ci piace anche essere di aiuto al riavvio delle scuole perche’ l’ educazione e la formazione dei cittadini puo’ trovare una nuova didattica nell’incontro con i volontari. La fiducia nel futuro dipende dall’esempio che daremo ai nostri giovani: questo e’ un buon esempio”. Ringraziamenti all’Anpas dal sindaco di Mirandola, Maino Benatti: ”La presenza dei volontari e’ sempre stata di grande efficacia e concretezza e si e’ caratterizzata per la disponibilita’ a trovare sempre le migliori soluzioni”.

Le tensostrutture sono giunte a Mirandola con i volontari Anpas da Toscana, Abruzzo, Marche, Sardegna, Sicilia e Campania. A Mirandola l’Anpas gestisce anche il campo di accoglienza di Piazzale Costa, che attualmente accoglie 226 persone. Anpas Nazionale gestisce inoltre il campo di accoglienza di Novi di Modena: dal 20 maggio 1.278 volontari hanno svolto attivita’ per 10.926 giornate di lavoro per l’emergenza terremoto in Emilia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *