Close

Avversità aprile 2009, al via il Piano regionale degli interventi

Bologna –  Al via il piano regionale degli interventi urgenti di Protezione Civile per i territori delle province di Piacenza, Parma e della costa, colpiti dalle eccezionali avversità atmosferiche dell’aprile 2009. Approvato oggi dal Presidente della Regione Vasco Errani, in qualità di Commissario delegato, in attuazione delle ordinanze del Presidente del Consiglio dei Ministri n. 3835/2009 e 3863/2010, il  Piano stanzia oltre 11 milioni di euro, di cui 5 milioni assegnati dallo Stato, circa 4 milioni e 900 mila euro dal bilancio regionale e circa 1milione  e 500 mila euro dai bilanci provinciali.

Queste risorse finanzieranno 53 interventi urgenti, di ripristino e messa in sicurezza in 39 comuni danneggiati dalle eccezionali avversità atmosferiche dell’ aprile 2009. A questi interventi  vanno aggiunti ulteriori 54 interventi urgenti già effettuati nei mesi scorsi o in corso di ultimazione e finanziati con fondi del bilancio regionale.
“Desidero sottolineare – ha dichiarato l’assessore regionale alla sicurezza teritoriale e protezione civile Paola  Gazzolo  – la tempestività con cui il Piano è stato predisposto, in collaborazione con gli Enti locali, e la qualità degli interventi previsti. Si tratta di una prima tranche  significativa, che tuttavia non esaurisce le criticità presenti. Per questo saranno a breve pianificati gli ulteriori lavori, necessari a completare l’opera di messa in sicurezza “.   
Nel piano sono previsti anche 500 mila euro da destinare a privati e attività produttive gravemente danneggiate.
A questo riguardo l’assessore Gazzolo ha  annunciato che il Presidente Errani ha già inviato una nota al sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri Guido Bertolaso per richiedere un adeguamento sia delle risorse destinate alle abitazioni e alle attività produttive danneggiate, sia dei massimali, attualmente fissati in 30 mila euro, del tutto insufficienti per ricostruire le abitazioni distrutte o gravemente danneggiate.
Il Piano, predisposto dall’Agenzia regionale di Protezione civile in stretto raccordo con gli uffici tecnici regionali e degli Enti Locali, con parere favorevole del Comitato istituzionale presieduto dall’assessore regionale Gazzolo, consente l’immediata cantierabilità dei lavori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *