Close

Case inagibili, oltre 11 milioni per le spese di trasloco

Bologna – Ammontano a oltre 11 milioni di euro le risorse a disposizione per rimborsare le spese di trasloco e di deposito temporaneo di mobili per chi ha dovuto abbandonare l’abitazione poiché inagibile. Lo stabilisce l’ordinanza  n. 63 emanata oggi dal Commissario delegato per la ricostruzione e presidente della Regione Vasco Errani.  I beneficiari dei contributi sono coloro la cui abitazione, in conseguenza degli eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012, sia stata sgomberata per inagibilità totale (livello di danno E).

L’ordinanza è consultabile sul sito www.regione.emilia-romagna.it/terremoto nella sezione ‘Atti per la ricostruzione’, e sarà pubblicata sul Bollettino ufficiale telematico della Regione Emilia-Romagna (Burert). in allegato, la lista delle attribuzioni pert ciascun comune.

L’ordinanza prevede che i contributi siano riconosciuti per le spese effettivamente sostenute per il trasloco e il deposito temporaneo dei mobili: il contributo massimo è di 1.500 euro sulla base delle fatture e ricevute effettivamente sostenute.

I beneficiari, dovranno trasmettere la richiesta di contributo (compilando un apposito modulo di domanda che è, tra l’altro, allegato alla ordinanza) al Comune dove è ubicato l’immobile danneggiato e oggetto di ordinanza di sgombero per inagibilità totale: sarà il Comune stesso a svolgere l’istruttoria delle domande ed erogare direttamente il contributo al beneficiario.

Ad ogni Comune interessato è assegnato un budget calcolato sulla base del numero delle unità abitative danneggiate con livello di danno E.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *