Close

Corridoio Baltico-Adriatico, conferenza oggi a Bruxelles

Bologna – Un corridoio strategico, per l’Italia e per l’Europa intera, perché consentirà agli Stati membri e ai loro operatori economici di utilizzare rotte più brevi da e verso il Mediterraneo e le principali tratte di traffico continentale. E’ il Corridoio Baltico-Adriatico (BAC), a cui è stata dedicata oggi a Bruxelles la conferenza promossa dall’eurodeputato Antonio Cancian, con la partecipazione del vicepresidente della Commissione europea e commissario ai Trasporti Siim Kallas, oltre agli onorevoli Paolo Costa, Debora Serracchiani e Vittorio Prodi, e di numerosi altri parlamentari europei. In rappresentanza della Regione Emilia-Romagna è intervenuta l’assessore alla Sicurezza territoriale, Difesa del suolo e della costa, Protezione civile Paola Gazzolo.

Già inserito dalla Commissione Ue tra i progetti prioritari, il Corridoio collegherà Helsinki, nel mar Baltico, a Ravenna, nell’Adriatico, attraversando tutto il centro Europa. “Come Regione – ha sottolineato l’assessore – siamo convinti che il BAC darà un forte impulso alla ripresa dei nostri territori e delle imprese, alla crescita dell’Unione Europea nel suo complesso e permetterà inoltre di ridurre i costi, migliorare la competitività e diminuire l’impatto ambientale”. Da tempo la Regione lavora con gli altri porti del Nord Adriatico in un’ottica di rafforzamento della competitività e del collegamento con l’entroterra. I porti di Ravenna, Venezia e Trieste rappresentano infatti un accesso al Mediterraneo per tutta l’Europa, e un elemento di forza per la connessione con i Balcani occidentali e i principali mercati mondiali. “In questa fase – ha aggiunto l’assessore Gazzolo – risulta fondamentale il ruolo attivo delle Regioni europee poter realizzare il Corridoio nel suo tracciato attuale e le sue potenzialità”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *