Close

Diciotto sindaci piacentini a sostegno di Paola Gazzolo. “Ci è sempre stata vicino”

“Sostengo Paola Gazzolo perché è stata presente sul territorio anche a Natale e a Santo Stefano. È lì che l’ho conosciuta bene, che ho avuto piena consapevolezza del suo impegno quando, il 24 dicembre di qualche anno fa, era impegnata insieme a me in una serie di sopralluoghi sul territorio colpito da un’emergenza frane che aveva causato la chiusura di 37 strade”. Così Lodovico Albasi, sindaco di Travo, ha introdotto la conferenza stampa convocata da 18 primi cittadini della provincia per annunciare il loro sostegno alla corsa dell’assessore regionale Paola Gazzolo, candidata del Pd alle elezioni del 23 novembre. Presente alla conferenza stampa anche Alessandro Ghisoni, pure lui candidato del Pd ad un seggio dell’assemblea regionale di Bologna.

“In quell’occasione drammatica Paola mi disse che la Regione ci sarebbe stata vicina e così è stato”, ha aggiunto Albasi. “Con lei si è avviato un dialogo profondo basato sul rispetto reciproco, ha le competenze necessarie per continuare a rappresentare Piacenza e per perseguire il vero bene comune”. Parole condivise da tutti i sindaci che hanno espresso il loro supporto alla Gazzolo: Andrea Albasi (Rivergaro), Lodovico Albasi (Travo), Claudia Borrè (Zerba), Lorenzo Burgazzoli (Piozzano), Sandro Busca (Bettola), Massimo Castelli (Cerignale), Giovanni Compiani (Fiorenzuola), Carmine De Falco (Caminata), Angelo Ghillani (Gossolengo), Claudio Ghittoni (Gropparello), Stefano Gnecchi (Cortebrugnatella), Manola Gruppi (Pontenure), Antonio Mazzocchi (Farini), Michele Sfriso (Monticelli), Francesco Zangrandi (Calendasco), Gianni Zanrei (Carpaneto) e Domenico Besagni, Vice sindaco di Morfasso.

A loro si uniscono oltre 30 primi cittadini dei comuni dell’Emilia-Romagna colpiti in questi anni da gravi emergenze, a partire dal terremoto. “Vedendo Paola in azione sul campo, abbiamo avuto prova della sua grande competenza basata su un metodo chiaro: quello che la porta ad ascoltare per poi decidere insieme”, è intervenuto Marco Iachetta, assessore a Castello d’Argile, uno dei comuni segnati dal sisma da cui è giunto anche un ringraziamento ad Alessandro Ghisoni, altro candidato consigliere del Pd, per l’impegno a favore delle popolazioni terremotate grazie al gemellaggio promosso tra Podenzano e Medolla quando ancora era sindaco del centro della Val Nure.

A fargli eco, il sindaco di Pontenure Manola Gruppi. “In questi anni Paola per noi c’è sempre stata, ora noi ci siamo per lei”. “Ci servono persone così in Regione: si è mostrata ogni volta disponibile a raccogliere le nostre segnalazioni”, ha aggiunto Michele Sfriso di Monticelli.

“La sostengo convintamente – ha scritto Giovanni Compiani di Fiorenzuola in una nota – perché con lei continueremo a lavorare per la rapida conclusione e la riapertura dell’ospedale della mia città dopo le opere di adeguamento antisismico, per portare a termine i lavori del Tavolo Arda, necessari alla sicurezza idraulica, e per porre le condizioni di uno sviluppo sostenibile capace di generare nuova occupazione”. Proprio il supporto dei sindaci, ha rivelato Gazzolo chiudendo l’incontro, è stata una delle leve che l’ha spinta a scendere in campo. “I primi cittadini sono stati i protagonisti di ogni mia scelta e spesso mi sono sentita una di loro nell’affrontare le varie emergenze che si sono susseguite”, ha concluso. “Se eletta continuerò a lavorare al loro fianco, a fianco delle popolazioni e per la sicurezza delle nostre comunità”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *