Close

Ghisoni e Gazzolo (Pd) alla Drillmec: “Una scuola di formazione per i tecnici del futuro con un’azienda modello

 

Aziende come la Drillmec sono un patrimonio del nostro territorio e occorre fare tutto il possibile per sostenere il loro sviluppo, anche per i benefici che possono portare non solo all’economia locale ma anche al sistema sociale e formativo. Sosterremo la proposta di realizzare insieme alle scuole piacentine un polo di formazione per i tecnici della perforazione, una professione che ha sbocchi lavorativi di sicuro interesse”.

 

Lo affermano Alessandro Ghisoni e Paola Gazzolo, candidati alle elezioni regionali del 23 novembre per il Partito Democratico, che – nell’ambito del tour elettorale compiuto in diverse aziende piacentine – hanno incontrato l’ingegner Claudio Cicognani, presidente della Drillmec di Gariga, azienda leader internazionale nella costruzione di impianti di perforazione, che occupa 540 persone a Piacenza e opera in 80 paesi del mondo.

 

La storia dell’azienda Drillmec è esemplare – hanno fanno notare – per le potenzialità di attrazione industriale esercitate dal nostro territorio, ma anche per i fattori critici da superare”. L’azienda, da quando si è insediata a Gariga quasi 30 anni fa, ha conosciuto una crescita costante in termini di occupazione e fatturato, ma come ha riconosciuto il presidente Cicognani, si è scontrata più volte con la burocrazia e con i vincoli per potersi ampliare.

 

Da sindaco di Podenzano – ha ricordato Ghisoni – ho facilitato l’espansione della Drillmec con nuovi stabilimenti in due distinte occasioni, ma ho dovuto ricorrere a provvedimenti in deroga per rendere i tempi decisionali al passo con le esigenze dell’azienda. E’ indispensabile ridurre la burocrazia e favorire chi porta occupazione e ricchezza sul nostro territorio in una logica di squadra, superando gli egoismi e la scarsa lungimiranza, anche a livello regionale. Considerando che il gruppo Trevi di cui fa parte la Drillmec è una delle principali realtà manifatturiere dell’Emilia ”.

 

La proposta di avviare una collaborazione stabile con gli istituti scolastici piacentini per realizzare un polo di formazione con la Drillmec, dove sono già presenti spazi per la formazione e aree di training per la perforazione, è stata fatta propria da entrambe i candidati: “E’ un’idea da concretizzare da subito – ha sottolineato Paola Gazzolo – perchè per creare nuove opportunità di lavoro per i nostri giovani è indispensabile un rapporto più stretto tra la scuola e le imprese, la Regione in questo senso può fare molto se Piacenza saprà avanzare progetti validi e qualificati, è questo ha tutte le carte in regola”.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *