Close

Maltempo Piacenza. Avvio degli interventi urgenti di protezione civile

Bologna – Ottocentotrentamila euro per il territorio piacentino colpito da eccezionali eventi meteorologici nei mesi di aprile 2009 e tra dicembre 2009 e gennaio 2010 per nuovi interventi che saranno realizzati dal Servizio tecnico regionale dei bacini degli affluenti del Po.

“Desidero sottolineare la qualità dei progetti e la tempestività con cui il Piano è stato realizzato e appaltato, con notevole anticipo rispetto alle scadenze previste dalle Ordinanze ministeriali che parlavano di metà di settembre”, sottolinea l’assessore regionale alla sicurezza territoriale e protezione civile Paola Gazzolo. “Si tratta di interventi di diversa natura e assolutamente necessari per dare una ulteriore concreta risposta alla necessità di riduzione del rischio derivante dai fenomeni emergenziali. Interventi tutti progettati e appaltati unicamente attraverso personale regionale, senza esternalizzazione di attività”.
“Questa prima tranche significativa di lavori – conclude Gazzolo – non esaurisce le criticità presenti. Per questo saranno a breve compiuti gli ulteriori passi necessari a completare la messa in sicurezza”.
Gli interventi appaltati, che saranno tutti eseguiti da imprese locali, saranno consegnati nei prossimi giorni e dovrebbero concludersi prima della stagione autunnale. I lavori affiancheranno i 17 cantieri già aperti dal Servizio tecnico regionale per fronteggiare la situazione di emergenza e realizzare i primi lavori urgenti di “pronto intervento”, per i quali il finanziamento regionale aveva messo a disposizione 1 milione e 481 mila euro.
L’iter degli interventi
Il Servizio tecnico regionale ha concluso nei giorni scorsi le procedure relative alla progettazione e all’appalto di tutti gli interventi ricompresi nei “Piani degli interventi urgenti di protezione civile”, finanziati con le Ordinanze ministeriali n.3850/2010 e 3835/2009-3863/2010 e riguardanti l’area emiliana comprendente le provincie di Piacenza, Parma, Reggio-Emilia e Modena.
I due Piani, predisposti dall’Agenzia regionale di Protezione Civile e approvati dal presidente della Giunta regionale il 10 e 11 giugno scorsi, si riferiscono ai danni prodotti dall’eccezionale maltempo che ha colpito il territorio regionale tra il dicembre e il gennaio scorsi e nell’aprile 2009, interessando con particolare intensità il territorio piacentino.
Pubblicati sul Burer (Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna) lo scorso 18 giugno, i due Piani comprendono interventi finalizzati sia al ripristino dei danni che alla messa in sicurezza del territorio.
Tra gli interventi finanziati, i sette assegnati al Servizio tecnico dei bacini degli affluenti del Po riguardano i territori di Alseno, Vernasca, Bettola, Pianello Val Tidone, Travo, Cortemaggiore, Ferriere e Borgonovo, Gragnano, Rottofreno, Sarmato.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *