Close

La musica “costruisce” e unisce le città emiliane con L’Aquila

Bologna – Un evento di musica e solidarietà il 1 settembre alle ore 20.30 nella cornice del Museo Casa Enzo Ferrari a Modena, e un disco per tutti i cittadini di Finale Emilia: è “La musica costruisce”, per le città dell’Emilia e per L’Aquila un momento di incontro con tutti i protagonisti di un’operazione nata per creare un forte legame, una testimonianza di amicizia che va al di là della musica stessa tra chi ha vissuto direttamente il dramma del terremoto. L’Istituzione Sinfonica Abruzzese, attraverso la propria orchestra, ha elaborato il progetto “La musica costruisce” subito dopo il terremoto del maggio 2012.

 

Un progetto musicale che prevede la distribuzione a tutti gli abitanti di Finale di un cd realizzato in 8 mila pezzi, contenente un programma interamente mozartiano inciso all’Aquila lo scorso mese di Maggio nell’Auditorium del Parco del Castello disegnato da Renzo Piano. Attraverso la collaborazione con il presidente del Museo Casa Enzo Ferrari, Mauro Tedeschini, è stato possibile realizzare questo evento in una location d’eccezione come il Mef, in cui si esibirà l’Orchestra d’Archi dell’Istituzione Sinfonica Abruzzese, Ettore Pellegrino konzertmeister, che eseguirà le “Quattro Stagioni” di Antonio Vivaldi dopo la cerimonia di presentazione del progetto.

Il progetto è stato realizzato con la partecipazione attiva di persone e sponsor che hanno compreso l’alto senso etico di un prodotto che potesse portare una tangibile testimonianza nella comunità di Finale Emilia: primo fra tutti il sindaco della città, Fernando Ferioli. Fattivo poi l’intervento della società Vittadello Intercantieri che ha sede a Pordenone ma che già da diversi anni è attiva nella ricostruzione sul territorio dell’Aquila e della Gammarad Italia, azienda che opera a Minerbio (Bo) nel territorio colpito dal sisma del 2012 e che conserva origini aquilane. Attenzione ha dimostrato il brand Piacere Modena, società che riunisce i principali consorzi di tutela e di promozione di Modena, che offrirà ai presenti un buffet di prodotti tipici ai presenti dopo il concerto. E poi ancora La Fondazione Carispaq della Provincia dell’Aquila, la Banca Popolare dell’Emilia Romagna (Bper) e il Banco San Geminiano e San Prospero.

Alla realizzazione del disco hanno partecipato gratuitamente Ettore Pellegrino, violinista e direttore artistico dell’Istituzione Sinfonica Abruzzese, Danilo Rossi, prima viola dell’Orchestra della Scala di Milano, il direttore d’orchestra Giancarlo De Lorenzo e tutti i professori dell’Orchestra Sinfonica Abruzzese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *