Close

Un nuovo battello veloce alla Capitaneria di porto di Ravenna

Ravenna – Un nuovo battello veloce potenzia la flotta di mezzi nautici già concessi dalla Regione alle Capitanerie di Porto dell’Emilia-Romagna, per aumentare la sicurezza dei cittadini sulla costa e in mare. Paola Gazzolo, assessore regionale alla Protezione civile e Demetrio Egidi, direttore dell’Agenzia regionale di protezione civile hanno consegnato il mezzo oggi a Marina di Ravenna alla Capitaneria di porto-Guardia costiera: si tratta di un battello GC B-88 per attività di vigilanza, assistenza e soccorso sui tratti costieri frequentati dai bagnanti e da unità di diporto.

Il battello veloce GC B-88 completa la flotta di 9 mezzi nautici già concessi dalla Regione in comodato d’uso gratuito alle Capitanerie di porto di Goro, Porto Garibaldi, Ravenna, Cervia, Cesenatico, Bellaria, Rimini, Riccione e Cattolica. Ha un raggio di azione di 20 miglia, è dotato di strumentazioni all’avanguardia quali un sistema integrato di scoperta consistente in radar a colori e cartografia della zona di navigazione, telecomando, Gps, ecoscandaglio e radio Vhf marino, e può essere impiegato anche d’inverno. E’ dotato di 2 motori da 150 cavalli che consentono di navigare ad una velocità intorno ai 40 nodi. La consegna del nuovo mezzo rientra nell’ambito di una convenzione quinquennale stipulata tra l’Agenzia regionale di Protezione civile e la Direzione marittima regionale delle Capitanerie di porto nel 2007 per attività di previsione e prevenzione dei rischi, interventi di soccorso in caso di eventi calamitosi o nell’imminenza di essi, esercitazioni.

Dal 1997 la Regione ha assegnato alla Direzione marittima dell’Emilia-Romagna contributi del valore di oltre 682 mila euro per la fornitura di 9 battelli pneumatici, un fuoristrada e apparati radio (stazione fissa, apparati veicolari e portatili testati e resi operativi anche sul mare fino a 20 miglia dalla costa ). I rapporti di collaborazione si sono concretizzati anche nel coinvolgimento delle rispettive centrali operative che, in situazioni di esercitazioni e di emergenza, hanno operato in sinergia condividendo dati e informazioni.

All’iniziativa, promossa e presenziata da Roberto Rufini, capitano di vascello comandante della Direzione marittima regionale, hanno preso parte il prefetto di Ravenna Bruno Corda, Giuseppe Giove comandante regionale del Corpo forestale dello Stato, Eugenio Fusignani assessore provinciale alla Protezione civile, Giannantonio Mingozzi vicesindaco del Comune di Ravenna, Giovanni di Iorio comandante provinciale dei Vigili del fuoco, Giuseppe Parrello presidente dell’Autorità portuale di Ravenna, Claudio Rampone comandante della Guardia provinciale di finanza, Guido De Masi comandante provinciale dei Carabinieri, il questore di Ravenna Giuseppe Racca.

“Ogni porto della nostra Regione – ha dichiarato l’assessore Paola Gazzolo – è oggi dotato di un battello adibito ad attività di protezione civile, di tutela dell’ambiente marino e di salvaguardia della vita umana in mare. La consegna di questo nuovo mezzo rafforza le capacità di intervento in situazioni di crisi ed emergenze sulla costa e conferma l’integrazione e il coordinamento tra la Protezione civile regionale e la Direzione regionale marittima, che in più occasioni ha dato esiti positivi”. “L’evento odierno – ha affermato il comandante Roberto Rufini – è un’ulteriore attestazione della sinergia di intenti che da sempre, e ancora più nel recente passato, ha contraddistinto i rapporti istituzionali tra la Capitaneria di porto – Guardia costiera e l’Amministrazione regionale, contribuendo così in maniera significativa al perseguimento dei comuni e fondamentali obiettivi di tutela del territorio e salvaguardia della vita umana in mare e al raggiungimento dei brillanti risultati ottenuti dagli uomini e mezzi della Guardia costiera”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *