Close

Un premio per le aziende “in rosa” danneggiate

Bologna – Ammonta a 10mila euro il budget che il Comitato per la promozione dell’imprenditoria femminile della Camera di commercio di Bologna ha voluto devolvere interamente a 5 aziende condotte da donne che hanno subito danni a causa del terremoto di maggio scorso. I premi da 2mila euro ciascuno sono scelti tramite il bando “Donne e terre in movimento”. Si tratta di imprenditrici del bolognese che sono state costrette a riprogrammare completamente l’attività da un giorno all’altro.

 

“Abbiamo raccolto la sollecitazione del Comitato per l’imprenditoria femminile di valorizzare e andare incontro alla capacità delle imprese che hanno saputo reagire alla calamità, trovando una soluzione per andare avanti, salvaguardando i posti di lavoro” ha spiegato il presidente della Camera di commercio Bruno Filetti, consegnando oggi i premi a Palazzo della Mercanzia, sotto le Due Torri.

“Il Comitato – ha aggiunto Benedetta Rasponi – ha pensato di dar il via a questo Premio per cercare di dare un piccolo segnale alle nostre imprenditrici, un premio alla loro voglia di ripartire, al desiderio di salvare l’attività, al saper fare, alla capacità di mettere in campo varie soluzioni alternative per credere nella possibilità di farcela”. Le aziende vincitrici sono state la “Doppio Taglio” di Germana Bompani, “Albistile” di Albonea Testoni, “Beaty center” di Antonella Pappi, le cooperative in rosa “Campi d’arte” e “G. Fanin”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *