Close

Prosegue la messa in sicurezza delle imprese con fondi Inail

Bologna – Prosegue, con le risorse messe a disposizione dall’Inail, la concessione di contributi per le imprese che hanno carenze strutturali nei capannoni e per le quali occorre intervenire per aumentare la sicurezza. Questo è quanto stabilito dall’ordinanza (la numero 91 del 29 luglio 2013) (pdf, 435.3 KB) emanata dal Commissario delegato alla ricostruzione e presidente della Regione Vasco Errani che definisce le nuove modalità e i criteri per la concessione alle imprese di contributi in conto capitale per il finanziamento degli interventi di rimozione delle carenze strutturali finalizzati alla prosecuzione delle attività per le imprese insediate nei territori colpiti dal sisma del maggio 2012 e il miglioramento sismico.

 

Il provvedimento è consultabile sul sito www.regione.emilia-romagna.it/terremoto nella sezione ‘Atti per la ricostruzione’. L’ordinanza e l’allegato saranno pubblicati sul Bollettino ufficiale telematico della Regione Emilia-Romagna (Burert).

Con l’ordinanza viene confermata la possibilità di erogare contributi sia per il finanziamento degli interventi necessari per l’ottenimento del certificato provvisorio di agibilità sismica, sia per il miglioramento sismico.

La principale novità consiste nella valutazione delle domande con una procedura a sportello e non più a graduatoria consentendo una maggiore rapidità nella concessione dei contributi.

La domanda di contributo, comprensiva dell’imposta di bollo, deve essere compilata esclusivamente tramite la specifica applicazione web, le cui modalità di accesso e di utilizzo saranno disponibili sul sito internet www.regione.emilia-romagna.it/terremoto: sarà possibile presentare la domanda dal 10 settembre 2013 al 31 dicembre 2013.

Ad oggi sono in fase di valutazione le prime 487 domande già presentate per un ammontare complessivo di costi sostenuti dalle imprese pari a 27milioni e 207 mila euro.

L’ordinanza approva le modalità e i criteri per la presentazione delle domande nonché definisce che le procedure amministrative connesse alle attività sono espletate dal ‘Soggetto incaricato dell’istruttoria’ (SII): le richieste ammissibili sono finanziate nei limiti delle risorse assegnate alla Regione Emilia-Romagna dal Dpcm del 28 dicembre 2012, secondo i criteri fissati dal bando.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *