Close

Regionali, al San Matteo i sostenitori “danno la carica” a Gazzolo e Ghisoni

16 novembre 2014 – Paola Gazzolo e Alessandro Ghisoni sono arrivati sul palco del Teatro San Matteo a bordo di un tandem, perché il loro è un ticket elettorale su cui invitano a scommettere tutti i piacentini.

Alle spalle, una scenografia fatta di pannelli colorati, posizionati poco prima da giovani sostenitori che hanno richiamato l’attenzione dei due candidati del Pd sui temi più cari alla nostra provincia: dalla necessità di mettere al primo posto il lavoro al taglio delle liste d’attesa in sanità, da una strategia per rendere più sicuro l’Appennino alla mobilità sostenibile che faciliti i collegamenti ferroviari con Milano e le città emiliane, senza dimenticare la realizzazione di nuove piste ciclabili. E ancora: l’opportunità di dotare la provincia di Piacenza di una Casa-Rifugio per le donne vittime di violenza e per i loro figli, così come l’urgenza di sburocratizzare e semplificare le procedure amministrative per restare al passo coi tempi. 

Il tutto nell’ambito dell’iniziativa “Alla carica!!” che nella mattina di sabato ha riempito il Teatro di supporter di Gazzolo e Ghisoni: tutti insieme ai due candidati del Partito Democratico in vista del voto per le regionali di domenica 23 novembre. 

“Manca una settimana all’appuntamento con le urne e abbiamo ritenuto importante incontrare i nostri sostenitori per due ragioni: innanzitutto per ringraziarli del grande impegno speso con passione fino ad oggi, quindi per darci insieme la carica in vista degli ultimi sette giorni di campagna elettorale”, hanno affermato Gazzolo e Ghisoni. “La nostra è stata una campagna all’insegna della proposta, abbiamo avanzato idee di futuro che intendiamo realizzare mantenendo saldo il canale del dialogo e del confronto con i cittadini e i territori. Solo insieme possiamo fare Piacenza e l’Emilia più belle e per riuscirci serve l’ultimo sforzo da parte di tutti”.

Quindi l’appello conclusivo. “Contattate e invitate a sostenerci i vostri parenti, conoscenti e amici. E’ importante farlo perchè il grande entusiasmo che abbiamo percepito attorno alla nostra candidatura possa tradursi in un semplice gesto: quello del voto. Un gesto decisivo per il futuro di Piacenza e dei piacentini”. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *