Close

Rinasce la scuola centese

 
Bologna – Una nuova scuola a Penzale e un istituto comprensivo a Corporeno. Sono le due strutture inaugurate nel Comune di Cento, mentre sono partite regolarmente le lezioni nei quattro nuovi istituti comprensivi centesi. Dei 26 edifici scolastici presenti sul territorio comunale di Cento, dopo le scosse del 20 e 29 maggio, solo 5 erano rimasti agibili con provvedimenti, 6 avevano un’inagibilità che ne sconsigliava economicamente un recupero funzionale e ben 15 erano stati colpiti gravemente e sono stati poi sottoposti a consistenti opere di ricostruzione.

 

I due edifici inaugurati nei giorni scorsi vengono a supplire a mancanze gravi della struttura scolastica comunale, ad incominciare dalla inagibilità delle scuole Pascoli, l’istituto di gran lunga più capiente, che avrebbe dovuto essere la sede del secondo Comprensivo. Le Pascoli sono state surrogate ora, provvisoriamente, dall’Istituto di Corporeno, inaugurato, dal presidente della Regione Emilia-Roamgna e Commissario delegato per il terremoto, Vasco Errani, alla presenza del Card. Carlo Caffarra, degli amministratori centesi e delle altre autorità civili e militari.

La realizzazione della scuola di Corporeno è stata decisa all’indomani della scossa del 29 maggio, che per Cento capoluogo è stata la più devastante. La scelta dell’amministrazione centese è stata quella di rinunciare a soluzioni provvisorie o di fortuna, come container o moduli ( i casi delle materne di XII Morelli e Casumaro sono le eccezioni che confermano la regola), e ricerca del maggior coinvolgimento possibile delle risorse e delle disponibilità locali.

 

Scuola elementare di Penzale
La realizzazione di questa scuola è iniziata il 29 luglio 2011, con l’affidamento dell’incarico alle imprese Cls e F.lli Pilati che hanno rispettato i tempi di consegna. Si tratta di un edificio scolastico antisismico, idoneo ad ospitare 300 alunni in 10 aule di lezione, diversi laboratori per attività complementari, un luminoso refettorio ed un’ampia area cortiliva ove nel futuro si prevede di costruire la palestra. Il tutto per una spesa di 3,2 milioni di euro.

 

Complesso scolastico di Corporeno
La struttura di 6.200 mq, sorge su di una superficie complessiva di 15.000 metri quadri sita in via Pedagna a Corporeno, acquistati dalla Curia di Bologna da Centro Emilia Terremoto per un importo di circa 470.000 euro. La suddivisione interna dei fabbricati, vede il primo corpo a ridosso della via, con ingresso autonomo, occupato da tre corsi di scuola media, con 9 aule d’insegnamento e 10 complementari. Il secondo fabbricato, pure con ingresso pedonale autonomo posto sul lato che confina con l’asilo, raggiungibile anche dal cortile della chiesa, vede l’insediamento di tre corsi delle elementari che occuperanno 15 aule di lezione più 13 aule di complemento. I due padiglioni scolastici, sono poi collegati internamente da un ampio corridoio che permette anche di accedere al refettorio di 300 mq . Vi è poi una palestra di ben 620 mq, accessibile dall’interno sia per le elementari che per le medie. Non solo, in un’ottica futura di maggior fruizione, la palestra è accessibile anche dall’esterno senza transitare per le aree riservate agli studenti. Struttura al 99% in legno lamellare – antisismica – con cappotto esterno coibentante, è in grado resistere negli anni alle più svariate sollecitazioni ed agli agenti atmosferici. L’Opera, finanziata da ICCREA BANCAIMPRESA SPA, con l’intervento di Banca Centro Emilia di Cento, Emilbanca Credito Cooperativo di Bologna ed altre banche del Credito Cooperativo della nostra Regione. L’intero progetto è stato realizzato non a fini di lucro ed è costato attorno ai 7 milioni di euro. Così ultimata la struttura scolastica verrà data in locazione al Comune di Cento in attesa che lo stesso Comune riceva i contributi promessi a fondo perduto da parte della Regione, dello Stato e anche dell’ U.E. finalizzati all’indispensabile ricostruzione degli istituti scolastici.

 

Al via gli Istituti Comprensivi
La giunta comunale ha anche dato attuazione anche per il comune di Cento alla Legge Regionale sugli Istituti Comprensivi, già attuata dai comuni vicini. I quattro istituti, sono partiti regolarmente tra il 25 e il 27 settembre, secondo i tempi consentiti dai lavori post-terremoto.

 

Nasce la Centro Emilia Terremoto 2012 Srl
In quelle settimane post-terremoto, cinque aziende centesi hanno costituito la Centro Emilia Terremoto 2012 Srl, che, attraverso un’operazione finanziata da ICCREA BANCAIMPRESA Spa, ha potuto reperire fondi e terreno per realizzare, in linea con quanto programmato dal Comune. Per altro verso, la disponibilità di un’altra azienda locale, la Co.Ge.Fer, ha consentito di mettere in costruzione altre tre scuole materne che, distribuite sul territorio comunale, una ad Alberone, una a XII Morelli e una a Cento, saranno completate nella prossima primavera. La scuola di Corporeno e le tre materne, al momento, saranno affittate al Comune per un lasso di tempo fino a 20 anni, periodo nel quale l’ente locale, in base alle proprie disponibilità finanziarie, potrà decidere di acquistare le strutture affittate, recuperando, in una specie di leasing, le quote di affitto già pagate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *