Close

Satellite: fase di attenzione nelle province di Parma e Piacenza

Bologna – La Protezione civile regionale ha attivato nelle province di Piacenza e Parma una fase di attenzione per il rientro incontrollato in atmosfera del satellite Uars (Upper Atmosphere Research Satellite). La fase avrà inizio domani venerdì, 23 settembre alle ore 13 e finirà sabato, 24 settembre alle ore 5. Sulla base della documentazione tecnico-scientifica trasmessa dal Comitato Operativo Nazionale della Protezione Civile appositamente convocato in data odierna, è previsto che il satellite Uars, di proprietà Nasa e attualmente dimesso, rientrerà negli strati più densi dell’atmosfera entro le prossime 48 ore, ipotizzando la frammentazione del satellite a 78 km di quota, in almeno 26 componenti, per un totale di 536 kg, che raggiungeranno il suolo, distribuendosi lungo la traiettoria su un arco di circa 800 km.

Il frammento più massiccio, di alluminio, avrà una massa di 158 kg e raggiungerà la superficie con una velocità di 158 km/h. Ci sono inoltre 15 componenti di titanio, con masse tra 0,6 e 61 kg e velocità di impatto, rispettivamente di 386 e 232 km/h, e infine tre componenti di berillio, con masse di 1 e 3 kg e velocità d’impatto rispettivamente di 66 e 281 km/h.

Evoluzione dell’evento
E’ stato ipotizzato uno scenario orbitale con una fascia di attenzione larga 200 Km, baricentrica rispetto alla traiettoria nominale, con possibile interessamento delle Regioni Liguria, Piemonte, Valle d’Aosta, Lombardia, Trentino Alto Adige, Veneto, Friuli Venezia Giulia ed Emilia Romagna, limitatamente alle province di Piacenza e Parma.
La potenziale caduta di frammenti è stata calcolata nell’intervallo compreso tra 21:25 e le 22:03 di venerdì 23 settembre, mentre l’intervallo di incertezza è calcolato tra le 14:00 di venerdì 23 settembre e le 03:00 di sabato 24 settembre.
Sulla base degli accordi con il Dipartimento nazionale, l’Agenzia Regionale di Protezione Civile ha attivato il Comitato Regionale per l’Emergenza, che provvederà alla fase di monitoraggio riguardante l’evoluzione del fenomeno in stretto raccordo con il Dipartimento nazionale e informando tempestivamente gli Enti interessati dell’evoluzione del fenomeno.

Norme di comportamento individuale
Poiché allo stato attuale non è ancora possibile escludere la possibilità che uno o più frammenti possano cadere nel territorio nazionale e/o regionale si raccomanda a titolo precauzionale dalle 21:25 alle 22:03:

1)     di non sostare all’aperto;

2)     di non permanere nei piani alti degli edifici;

3)     di porsi sotto architravi o murature portanti o nelle zone ad angolo delle proprie abitazioni e non al centro di solai.

4)     In caso di ritrovamento di frammenti del satellite non manipolare e darne immediata comunicazione alle Autorità di Protezione Civile.

Si raccomanda di mantenersi informati su bollettini e notiziari trasmessi dalle televisioni locali. Il numero verde dell’Agenzia regionale è l’800-333-911 attivo per tutta la durata dell’evento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *