Close

“Scossa ma non arresa”: un dossier sul patrimonio culturale

Bologna – E’ appena stato pubblicato online il dossier del n.3 della Rivista “Ibc”  dal titolo “Scossa ma non arresa. L’Emilia-Romagna dopo il terremoto” a cura di Valeria Cicala e Vittorio Ferorelli. Il fascicolo propone alcune riflessioni  sulle tematiche della prevenzione, sull’esigenza di continuo monitoraggio del territorio (si vedano gli articoli di Romano Calassi, Francesco Mulargia e Maria Pia Guermandi), ma soprattutto offre una preziosa informazione sullo stato delle biblioteche e degli archivi delle zone maggiormente colpite, parte fondamentale del patrimonio culturale. Per questi  si sono dimostrate particolarmente utili le informazioni desunte dalle schede relative alle strutture e ai patrimoni che annualmente si aggiornano nei sistemi informativi dell’Istituto regionale per i beni culturali.

 

I contributi della Soprintendente ai beni librari e documentari, Rosaria Campioni, come quelli dei funzionari che operano nelle diverse istituzioni delle province coinvolte, Chiara Bergamaschi, Lidia Bonini, Fausto Branchetti, Raffaella Manelli, Giordano Vignali permettono di tracciare un quadro, seppur ancora in evoluzione, dei danni subiti in questo ambito-il monitoraggio della situazione causata dal terremoto dello scorso maggio è aggiornato al 15 di luglio, quando il dossier è stato chiuso in redazione -, ma anche di percepire lo spirito di collaborazione e la solerzia con cui le strutture agibili sono tornate a funzionare e gli interventi di recupero continuino a svolgersi nella convinzione che la ricostruzione e la ripresa di queste coraggiose e determinate comunità passa anche dalla salvaguardia del patrimonio storico artistico e cartaceo che ne costituisce non solo un dato di memoria, ma una risorsa perenne del proprio orizzonte. Queste pagine sono un viatico ad un lavoro e  ad una collaborazione costante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *