Close

Sismica, l’assessore Gazzolo risponde a Defranceschi sugli edifici scolastici

Bologna – “Strumentalizzare le scosse di terremoto non serve”. Queste le parole dell’assessore alla Sicurezza territoriale, difesa del suolo e della costa, protezione civile Paola Gazzolo in risposta ad Andrea Defranceschi, capogruppo regionale del Movimento 5 Stelle. “Questa Regione, che è una delle poche in Italia ad essersi data una legge di riduzione del rischio sismico, la 19 del 2008, ha completato la ricognizione degli edifici strategici – ospedali, municipi e caserme – e rilevanti, e cioè le scuole”.

“Non è vero che non abbiamo una mappa: questa ricognizione, basata su dati tecnico-scientifici di valutazione sulle strutture – prosegue l’assessore – , e non sulla data di costruzione come erroneamente ha fatto Defranceschi, ci ha dato un’indicazione dei numeri su cui dobbiamo lavorare e sulle priorità da rispettare da parte degli enti competenti. E’ in corso il programma di attuazione di sette anni (2010-2017) di 60 milioni di euro, assegnati dal Dipartimento nazionale di Protezione civile all’Emilia-Romagna, per mettere in sicurezza gli edifici a maggior rischio. Noi quindi stiamo lavorando – conclude l’assessore – e continueremo a farlo, indipendentemente dalle strumentalizzazioni politiche di oggi e di tutte quelle che fino a ieri, al contrario, ritengono troppe severe le nostre norme antisismiche”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *