Close

Si smantella il “Campo Abruzzo” allestito a Cavezzo

Bologna – Domani, 13 ottobre, inizieranno le operazioni di smantellamento del Campo Abruzzo di Cavezzo (Mo). Il campo a pieno regime era composto da 63 tende climatizzate, 2 cucine mobili, 10 moduli bagni, 3 tensotrutture, 1 modulo ufficio, 1 modulo per le attività ludiche ed una sala operativa mobile. Inoltre, era dotato di impianto elettrico e idrico sanitario certificato a norma e provvisto di ombreggianti per una superficie di circa 2.200 mq e di un ponte radio per le comunicazioni locali.

“La gestione dell’emergenza è stata caratterizzata da una prima fase acuta che va dal 29 maggio al 31 luglio 2012 – ha spiegato l’assessore abruzzese alla Protezione civile, Gianfranco Giuliante -, durante la quale sono stati assistiti circa 1000 ospiti, supportati da 100 volontari al giorno”. “Nella seconda fase, dall’1 agosto a oggi, sono state assistite circa 500 persone grazie all’impegno di 60 volontari al giorno, che si sono alternati instancabilmente per prestare aiuto e soccorso alla popolazione dell’Emilia-Romagna colpita dal terremoto”.

Complessivamente, sono stati serviti circa 250.000 pasti tra colazioni, pranzi e cena e si sono registrate un totale di circa 11.000 presenze di volontari abruzzesi (80 volontari al giorno x 140 giorni).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *