Close

Terremoto, ordinanza sui contributi per immobili con danni “leggeri”

Bologna – Il commissario delegato alla ricostruzione e presidente della Regione, Vasco Errani, ha annunciato che martedì 28 agosto, dopo un incontro con le banche, sarà varata un’ordinanza sul ripristino delle case danneggiate delle categorie B e C.  Il provvedimento consentirà di anticipare i rimborsi per i cittadini che già da ora vogliono ristrutturare le loro case. Sempre martedì sarà emessa anche un’ordinanza per l’assunzione temporanea di 170 dipendenti.
Inoltre, entro 15 giorni, sarà emanato un altro provvedimento relativo a danni della categoria “E” leggere. Infine si va verso l’avvio di un progetto sui centri storici.

 

Dopo un incontro con le banche, domani il commissario delegato per la ricostruzione e presidente dell’Emilia-Romagna, Vasco Errani firmerà un’ordinanza sul ripristino delle case danneggiate dal terremoto e classificate secondo le schede Aedes nelle categorie B e C.

Errani, dopo un approfondito confronto con i sindaci delle zone terremotate avvenuto questo pomeriggio nella sede della Regione a Bologna, ha annunciato le modalità di erogazione dei contributi per quei cittadini che già ora abbiano deciso di intervenire nella ristrutturazione dei propri immobili.

Il presidente ha inoltre comunicato che questo provvedimento consente di anticipare i rimborsi, rispetto alla scadenza già prevista del gennaio 2013, grazie a una copertura regionale delle garanzie. I contributi copriranno l’80% delle spese sostenute per i lavori di ripristino e adeguamento sismico e scatteranno per il 40% al primo stadio di avanzamento dei lavori e per il 60% alla conclusione.

“Con i sindaci – ha detto ancora Errani – abbiamo anche definito il percorso per ciò che riguarda il nuovo contributo di autonoma sistemazione (Cas regionale), per l’assegnazione di appartamenti in affitto e, sempre confermando l’obiettivo di chiudere i campi tenda entro l’autunno, abbiamo puntualizzato il lavoro in corso sulle opere provvisionali”. Il commissario ha anche annunciato che domani sarà firmato il provvedimento per ciò che riguarda l’assunzione temporanea, tramite gara, di altri 170 dipendenti pubblici per svolgere le procedure nei Comuni.

Entro 15 giorni sarà varato un altro provvedimento relativo a danni della categoria “E” leggere. Infine, con i sindaci è stato discusso l’avvio di un progetto riguardante i centri storici e gli interventi sugli immobili classificati nella categoria delle “E” pesanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *